Per “ciclo mestruale” comunemente si intendono solo i giorni delle mestruazioni. In realtà il ciclo comprende tutto il periodo che va da una mestruazione all’altra. In media dura 28 giorni. Ma ogni donna ha il suo di tempo, che può variare da 21 a 36 giorni, l’importante è che la durata sia costante nel tempo. Così pure le mestruazioni, la cui durata varia da 2 a 7 giorni.
Il ciclo mestruale riguarda tutti quei cambiamenti che ogni mese modificano il corpo della donna finalizzati alla gravidanza.

Cosa accade?
Ogni mese avviene “l’ovulazione”, cioè gli ormoni emessi dall’ovaio preparano l’utero a ricevere l’eventuale prodotto del concepimento. Se non c’è concepimento, il tessuto preparato viene espulso durante la mestruazione, portando con sé il sangue che si libera dai vasi sottostanti.
In media l’ovulazione avviene 14 giorni prima delle mestruazioni.
E’ bene tenere sotto controllo la regolarità delle mestruazioni. Cioè la puntualità e la quantità di flusso, perché dietro a mestruazioni non regolari possono celarsi problemi anche seri.
Attenzione, però, perché i primi anni dall’inizio delle mestruazioni e gli anni in cui ci si prepara alla menopausa, è normale che il ciclo sia irregolare.

Come monitorare il ciclo?
E’ sufficiente un calendario su cui segnare l’inizio del ciclo ogni mese per capire qual è la “regolarità”, che come abbiamo detto può cambiare da donna a donna. Se si ha qualche dubbio si può anche appuntare l’intensità del flusso e la presenza di dolori insoliti.

Cosa può nascondere un ciclo mestruale irregolare?
Se le mestruazioni ritardano, potrebbe trattarsi ovviamente di una gravidanza.
I ritardi possono anche esser causati dall’allattamento, da un fibroma uterino, da una insufficienza ovarica, da una infiammazione pelvica o anche dall’eccessiva perdita di peso o da attività fisica.

calcola i tuoi giorni fertili

Seleziona il primo giorno del tuo ultimo periodo mestruale:

/ /

Giorno del mese:

Condividi